Chiesa di Sant'Antonio Abate in Villa Pasquali
Chiesa di Sant'Antonio Abate in Villa Pasquali


La Chiesa monumentale di S. Antonio Abate in Villa Pasquali è un capolavoro barocco di Antonio Galli da Bibiena. Unica al mondo per la vastità delle sue volte traforate nella muratura della cupola e delle absidi, prodigio di architettura, ospita la sezione museale I Galli da Bibiena, una dinastia di architetti per l’Europa

Don Giovanni Battista Pedrazzi, canonico della Prepositura di Villa Pasquali, commissionò nel 1765 al celebre architetto Antonio Luigi Galli da Bibiena la progettazione, l’edificazione e la decorazione di un vasto edificio basilicale. La raffinatezza architettonica e decorativa della doppia volta traforata viene significativamente accentuata dall’illuminazione, rigorosamente naturale, dovuta a lucernari opportunamente celati alla vista, creando effetti scenografici e illuminotecnici di grande suggestione. Purtroppo un grave incidente compromise un lavoro eccezionale per grandiosità e per tempistica: alle ore 19.00 di mercoledì 19 novembre 1766, la cupola crollò miseramente e tale episodio sconcertante anziché fiaccare la volontà della popolazione, spinse ancor più la Comunità ad ultimare l’opera secondo i progetti previsti. La Chiesa fu terminata nel 1784, a soli diciannove anni dalla posa della prima pietra. Da allora l’edificio è rimasto sostanzialmente integro.

FOTO STUDIO DANILO
Villa Pasquali
Via Chiesa, 2